Se vuoi contattarci, scrivi a:
redazione.auto-e-co@team503.it
Seguici su Twitter: @auto_e_co

20 Agosto 2015

La Ferrari annuncia il rinnovo di Kimi Raikkonen
I motivi della conferma secondo Auto & co.
Premi i pulsanti < >
< < | | | > >

È ufficiale il rinnovo del contratto con la Ferrari del campione 2007 Kimi Raikkonen. In redazione temevamo un nuovo errore della scuderia nella scelta dei piloti, ma le valutazioni di Maranello, invece, sono state, a nostro parere, corrette. È la seconda volta negli ultimi anni, dopo quella di Vettel.
È vero che Kimi Raikkonen si è mostrato, in tutta la sua carriera, incostante sul piano della performance, ma è pur sempre l'ultimo pilota ad aver vinto il mondiale con la Ferrari. È anche vero che il finlandese non garantisce progetti a lungo termine, ma può comunque affiancare Sebastian Vettel, per un altro anno o anche per due, in attesa della crescita di piloti della Drivers Accademy, quali Marciello e Fuoco, che ancora sono probabilmente troppo poco maturi per il salto di categoria.
Il confronto, poi, con gli altri contendenti al sedile della Ferrari è vinto per KO. Valtteri Bottas ha dimostrato più volte di non essere per nulla all'altezza di un posto tanto importante: sulla performance è, praticamente, sempre più lento del compagno Massa, accusato da quasi tutti (tranne noi e pochi altri) di essere molto poco performante, oltre che mandato via da Maranello per questo motivo; nel rapporto con la squadra ha dimostrato più volte scorrettezza (basti vedere Silverstone); non ha particolari doti nello sviluppo della vettura. Nico Hülkemberg è ormai una carta bruciata: il suo talento è indiscutibile, ma ormai non è più così giovane (è quasi coetaneo di Vettel) e, inoltre, è stato scartato proprio nel momento in cui scelsero Raikkonen la seconda volta (a nostro parere sbagliando). Vergne, che poteva essere una buona scelta, è fermo quest'anno, così come Gutierrez. Ricciardo ha già avuto un'esperienza come compagno di Vettel, che forse è meglio non ripetere. Bianchi, purtroppo, ci ha lasciato…
Insomma, Raikkonen era l'unica scelta possibile e, anche se magari non darà un contributo notevole nello sviluppo della vettura, per i motivi caratteriali che ben conosciamo, ha un buon rapporto con Vettel e con la squadra del post-Alonso.
Ora non ci resta che aspettare una nuova serie di vittorie Ferrari. Di quelle che ci mancano davvero tanto.

Andrea

Auto & co. è un giornale amatoriale SENZA SCOPO DI LUCRO. Tutte le immagini presenti nel sito sono utilizzate A SCOPO PURAMENTE ILLUSTRATIVO e i diritti sulla loro riproduzione sono concessi secondo i termini delle licenze indicate. Per maggiori informazioni vai a:
http://www.creativecommons.it/Licenze